Questo sito potrebbe utilizzare cookie

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati . È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.Questi cookie vengono impostati quando si invia un modulo, si effettua il login o si interagisce con il sito cliccando sul forum, download o altri collegamenti. Potrebbero anche essere usati dei cookie non essenziali per monitorare anonimamente visitatori o migliorare l'esperienza di questo sito.

Notizie

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

In Italia non ci sono operatori sanitari in numero sufficiente per far fronte all’invecchiamento della popolazione, al prossimo pensionamento di molti professionisti e ai mutati modelli di cura.

Nasce il “Manifesto per il rafforzamento del personale sanitario”, per monitorare l’applicazione in Italia del Codice di condotta sul reclutamento internazionale di personale sanitario dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), approvato nel maggio 2010.
La Federazione nazionale Ipasvi è tra i soggetti promotori dell’iniziativa.

In Italia non ci sono operatori sanitari in numero sufficiente per far fronte all’invecchiamento della popolazione, al prossimo pensionamento di molti professionisti e ai mutati modelli di cura. Il reclutamento unilaterale di operatori sanitari qualificati all’estero, praticato da molti paesi europei, Italia compresa, non può essere una soluzione senza una politica cooperativa comune.
Emblematico è il dato sul personale infermieristico: mancano ad oggi 71.000 infermieri e, a fronte di questa carenza, i posti per la formazione in questo ambito non sono significativamente aumentati, ma sono anzi diminuiti. Per contro, il numero degli infermieri stranieri attivi in Italia è aumentato di quasi 15 volte tra il 2002 e il 2010, arrivando a rappresentare oltre il 10% del totale.
Il Codice dell’Oms mira ad evitare che la concorrenza internazionale in materia di “attrazione di personale sanitario” si faccia a spese dei Paesi a risorse più scarse. Nel maggio 2012 l’Oms inizierà il monitoraggio dell’applicazione del Codice da parte dei Paesi firmatari, tra cui l’Italia.
Sul sito internet www.manifestopersonalesanitario.it è possibile scaricare liberamente il Manifesto e la versione integrale del Codice di condotta sul reclutamento internazionale di personale sanitario, nonché compilare un semplice form di adesione.
Nella sezione ‘Approfondimenti’ si possono inoltre segnalare eventi, articoli, foto, news e documenti di approfondimento attinenti ai temi del Manifesto
Questi i promotori dell’iniziativa:
AMREF Italia Onlus
Associazione Medici di origine Straniera in Italia-AMSI
Centro Studi di Politica Internazionale-CeSPI
Federazione Nazionale Collegi Infermieri-IPASVI
Federazione Nazionale Ordini Medici Chirurghi e Odontoiatri-FNOMCeO
Osservatorio Italiano sulla Salute Globale-OISG
Società Italiana di Medicina delle Migrazioni-SIMM
0
0
0
s2smodern